facebook
youtube
whatsapp
tiktok

Napoli 081 0483915 Whatsapp 3938925139 mocaclima2018@gmail.com

Napoli 081 0483915 Whatsapp 3938925139 mocaclima2018@gmail.com

logo moca clima

Moca Clima

logo moca clima

facebook
youtube
whatsapp
tiktok

Moca Clima

Quali sono i componenti di un condizionatore Inverter ?

07-04-2022 09:44

Peppe Morra (Moca clima)

CONDIZIONATORI,

Quali sono i componenti di un condizionatore Inverter ?

Quali misure bisogna rispettare quando si installa un condizionatore?

La piastra con il grande dissipatore serve a far raffreddare i componenti ad esso collegati (IPM + ponte diodo) su questa piastra troviamo un sensore di temperatura collegato al Micro (questo pero' potrebbe essere integrato nel IPM), quest'ultimo tiene sotto controllo la temperatura d'esercizio, a volte potrebbe essere che la pasta termica al cui aderiscono i componenti, si sia seccata, a questo punto andrebbe rimossa e rimessa.

 

Il Micro controllore e' il chip che gestisce il tutto, ad esso sono collegati i LED  per comunicare eventuali anomalie, poi le sonde e poi i vari collegamente ai secondari ventilatore bobina di espansione etc, quando il tutto e' ok mandera il comando al modulo di potenza che dara' tensione al compressore,

 

 

 

Modulo di potenza IPM modulo di frequenza trifase x inverter clima,  serve a variare la frequenza dei giri di un compressore inverter il lato con i piedini stretti sono in bassa tensione (DC) e il lato con i piedini largo sono in alta tensione (DC), qui' troviamo la tensione in arriva dai 3 condensatori polarizzati , e poi abbiamo le 3 uscite che vanno dirette al compressore (U W V).

 

Il compressore riceve le 3 fasi (U W V) che le daranno le varie potenze, andando in alta pressione fanno rumore e vanno in blocco per il calore eccessivo generato, puo' succedere perche' il modulo IPM o IGBT , lo fa girare troppo e va sotto sforzo.

 

Mosfet  detto anche IGBT (della famiglia dei transistor, la tipologia IGBT è la scelta per le tensioni di superiori a 1000V, mentre il MOSFET è il dispositivo per tensioni inferiori a 250V) funziona tipo un rubinetto dell'acqua, il gate ha la funzione, se riceve una TENSIONE dal micro, di far passare o meno la corrente tra drein e source come se fosse un palloncino che gonfiandosi, quando riceve TENSIONE dal gate, blocca il passaggio della corrente tra drein e source.

Il mosfet puo' essere usato per switchare (on /off) velocemente e continuamente la corrente tra drein e source verso un Trasformatore, creando cos'i' un campo magnetico che poi verra' usato per creare delle tensioni in uscita. Questo switccare crea un forte calore e quindi va dissipato con un apposito dissipatore attenzione non deve stare a direto contatto ma isolato da uno strato sottile di gomma). ad esso sono collegati 3 piedini drain source oppure denominati (nel ordine) collettore ed emettitore  (tra questi 2 ce' un diodo quindi la corrente passa solo in un verso, testalo con il multimetro) e il Gate che lo fa azionare tramite il MICRO

P.s. Per testare parzialmente puoi utilizzare il Tester in continuita' e dovrebbe suonare solo in un verso tra drin e source e questi 2 non devono mai avere continuita' con il gate, il gate e' in continuita' con la parte dissipatrice.

 

Il Filtro di corrente alternata x schede inverter questo serve a rendere stabile la corrente a monte x evitare che si rompino le schede entra la fase e neutro ed esce piu pulita, mai invertire fase  e neutro

 

Il Reattore (non e' presente i tutti i condizionatori)serve a stabilizzare la corrente che arrivera nel ponte diodo(oppure direttamente sul IPM, dipende dai modelli) , in esso abbiamo 2 fili uguali che potremmo, per testare, anche ponticellare, in questo caso arriverebbe la corrente non stabilizzata all' ipm o ponte diodo.

 

Il Ponte diodo serve a trasformare la corrente alternata in corrente , ha 4 pin , 2 per la fase e neutro (AC) e 2 con il Positivo e il Negativo, inoltre la corrente entra 220 v (AC) ed esce a 310 v (DC), i diodi creano una piccola amplificazione che portano un uscita maggiore di tensione

 

 

 

 

Il Transistor molto piccolo questo componenete e come un rubinetto

 

 

 

Il Primario e' la parte delle schede elettroniche che lavora con corrente continua ad alta tensione 220 / 310 v (CC)

 

Il Secondario (o fredda) e' la parte della scheda elettronica che lavora con corrente continua (DC) tramite l'abbassamento della tensione tramite il Trasformatore

 

Il Diodi Zener lo trovi sempre davanti ai Rele'

 

La Valvola 4 vie serve a far defluire, in entrambi i versi, il gas tramite le due tubazioni in Rame ottenendo il caldo oppure il freddo nello Split

 

I condensatori, sugli inverter sono saldati sulla scheda esterna e di solito ne troviamo 2 o 3 uguali, questi erogano una potenza di 400 volt (in alcuni casi anche 450 v) e sono messi in serie tra loro, se li trovi gonfi potrebbero essere rovinati.

 

video utili al minuto 23:35 come controllare il funzionamento di una scheda esterna

1) Controlla se ce' tensione elettrica in entrata questa passa attraverso il filtro poi attarverso il Reattore

2) Ora la tensione arriva nel ponte diodo ed esce con positivo e negativo a 310 v

3) La corrente (DC) 310 v arriva al modulo di potenza

4) Sul modulo di potenza arriva la 310 v sul positivo e negativo

5) Poi dal lato della bassa tensione del IPM uscira' la corrente che alimentera' i moduli di bassa tensione, quindi faranno poi accendere i led, se i led non accendono significa che non abbiamo corrente sul secondario

6) se i LED sono accesi e 1 di loro lampeggia fisso velocemente, significa che sta comunicando regolarmente e quindi partira a breve (sonde permettendo) il compressore, se invece lampeggia e si ferma allora ci comunica un problema

7) staccando i connettori 1 alla volta potremmo trovare il difetto, perche i led lampeggieranno in modo diverso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

componenti-di-un-condizionatore.jpeg
Come creare un sito web con Flazio