facebook
youtube
whatsapp
tiktok

Napoli 081 0483915 Whatsapp 3938925139 mocaclima2018@gmail.com

Napoli 081 0483915 Whatsapp 3938925139 mocaclima2018@gmail.com

logo moca clima

Moca Clima

logo moca clima

facebook
youtube
whatsapp
tiktok

Moca Clima

Ho poca pressione d'acqua la caldaia scaldino non parte posso avere piu' pressione e portata d'acqua

21-03-2022 21:47

Peppe Morra (Moca clima)

CONSIGLI E FAI DA TE, Pressione e Portata d'acqua come regolarle e che differenza hanno, come regolare la pressione acqua, come ridurre la pressione acqua, che differenza tra pressione acqua e portata acqua, riduttore di pressione, controlliamo la pressione dell'acqua con il manometro,

Ho poca pressione d'acqua la caldaia scaldino non parte posso avere piu' pressione e portata d'acqua

Ho poca pressione d'acqua la caldaia scaldino non parte posso avere piu' pressione e portata d'acqua

pressione-e-portata-dacqua.jpeg

La pressione dell'acqua come dice stesso il nome e' il valore relativo alla spinta che ha l'acqua in caldaia oppure nel nostro impianto di casa, la portata d'acqua invece e' la quantita' d'acqua che riesce a passare in un lasso di tempo in un tubo, esempio 11 litri al minuto per uno scaldino a gas.

 

Spesso capita di confondere pressione con portata, per legge la pressione d'acqua deve essere ridotta a 3 bar (tramite un riduttore di pressione) altrimenti si rischia la rottura dei tubi o componenti in caldaia, sento spesso dire che hanno ridotto la pressione chiudendo parzialmente la chiave d'arresto dell'acqua, in realta' non e' cosi', in questo caso abbiamo abbattuto la portata d'acqua ossia la quantita' dacqua che passera' attraverso la chiave d'arresto.

Infatti se leggiamo un manometro adiacente ad un riduttore di pressione, esso al variare della chiusura di una valvola a sfera di chiusura acqua, non variera' la pressione.

 

Inoltre nel manuale d'uso della nostra caldaia vi e' scritto che la pressione deve essere di 3 bar massimo , pena la perdita della garanzia.

 

Con una pressione troppo forte si ottiene un consumo maggiore di acqua (sparata via con forza attraverso il rubinetto) e di gas (la caldaia deve riscaldare piu' litri al minuto e quindi cerchera' di compensare con piu' fiamma).

 

Nel tempo si formera' calcare, nello scambiatore della nostra caldaia, questo ridurra' il flusso d'acqua ostruendo il suo passaggio e quindi riuscirai a capire che va sostituito questo pezzo per far tornare lo scambio termico efficiente (guarda il test nel video), pero' con una pressione molto forte avrai una spinta spropositata che compensera' il flusso dandoti la sensazione che non ci sia calcare nella caldaia. 

 

In ultimo ti dico che se la tua pressione e' troppo forte (clicca qui' per sapere a quanto spinge) applicando un riduttore di pressione tarato a 3 bar circa, ti risultera' scadente il flusso, ma ti posso assicurare che ti eri abituato male con la pressione forte e che dopo pochi giorni capirai che il flusso e' ora giusto e adeguato e che ne avrai tanti vantaggi.

 

 

 

 

Come creare un sito web con Flazio